Un outfit di suoni

Rouge à lèvres Altro che rossetto, parola con la doppia doppia (vedi sotto), ma un po’ scioccherella, diminutiva; altro che lo stitico lipstick. Rouge à lèvres è musica, è azione, si muove come labbra che danzano, che fanno un arabesque, è il cuore di Flesh&Blog che pulsa di gioia. La lingua francese ai suoi massimi livelli.
Wunderbar Il meraviglioso italiano è bellissimo, ma è come se fosse troppo ponderato, riflettuto. Wunderbar! da lo stupore e il sentimento immediato della meraviglia. Obbligo di ascoltare la pronuncia tedesca, dato che sto parlando di suoni.
T-shirt In questo caso, più del suono, vale la parola scritta. È grafica, architettonica. Una sorta di pittogramma.
Sneaker Termine che ha preso il sopravvento insieme all’espansione dello streetwear. Appare verso la fine del ‘500, da sneak, strisciare, sgattaiolare, quindi, colui che striscia, che sgattaiola. Probabilmente ha la stessa radice di snake, serpente. Il significato di scarpe con suola di gomma, è attestato dal 1895, nell’inglese americano; vennero chiamate così perché erano scarpe che non facevano rumore. Word Reference traduce: scarpe da tennis, scarpe da ginnastica. Dai su, via.
Pants Inglese americano per pantaloni. Veloce, e pratico come il capo di abbigliamento cui si riferisce, senza l’ampollosità europea di pantaloni o trousers. In inglese britannico pants sta per mutande. L’estroversione americana.
Lovelorn Ha l’amore dentro. Infatti me ne sono innamorata a prima vista. Ha l’amore dentro, ma di quello che fa male. Word Reference traduce: abbandonato dalla persona amata, disperato, prostrato. Che palle i giri di parole che non riescono a farti provare il sentimento. Ultimamente mi sono sentita lovelorn per l’autunno che sembrava averci abbandonato. O che forse è stato impegnato in un rapporto sessuale coitus reservatus con l’estate. Maglioni di lana, caminetti accesi, foglie che cadono: ritardati. Non nego che invece una parte di me ci ha goduto. Come gli amanti che se ne stanno avvinghiati a fare l’amore su un sottoscala, mentre il palazzo sopra e il mondo intero stanno crollando.

 

Estate autunno
“L’estate infiltrata nell’autunno”. Foto e copy della mia amica Roberta

 

Mochila e Maleta Nel mese di agosto Londra si riempie di italiani e di spagnoli. Non conosco quasi per niente la lingua spagnola ma mi sono rimaste impresse queste due parole bellissime. Al mattino, le compagne spagnole con cui abitavo, prendevano il mochila, ovvero lo zaino, per andare a lezione. Quando poi ripartivano a fine mese, iniziava il fermento per la maleta, ovvero la valigia, e l’incubo di rifarla. C’erano ragazze che arrivavano cariche come se Londra fosse un’isola deserta da cui non poter più ripartire, e compravano come se non ci fosse un domani. Spesso venivo in loro soccorso per applicare la tecnica classica: oggetti pesanti in fondo, tutto il resto impilato alla svelta, alla rinfusa, e poi sopra con i sederi per chiudere la maleta.
Dulcis in fundo, la mia lingua madre.
Cappello Chiunque non sia di lingua madre italiana, e si trovi nel mezzo del cammin dello studio della lingua italiana, dovrà percorrere l’impervia via delle doppie. Strane a vedersi scritte, difficili da scrivere, e difficilissime da pronunciare. Uno che si applica, ci mette in media un annetto. Cappello ha la doppia doppia.
Cappotto Doppia doppia bis. Si può essere tentati di abbassarsi al sadismo più spicciolo. Bacchettate sulle mani, finché non sento pronunciate, e ben scandite, tutte e sei le coppie di doppie: rossetto, cappello, cappotto!
P.S.
Sono dovuta davvero andare a controllare la traduzione Word Reference di outfit per sapere come si dice nella mia lingua madre: completo, tenuta. Dai su, via. Ad ogni modo, outfit non è una parola che inserisco nella liste delle preferite, tanto che per trovarne un’alternativa nel mio idioletto, sono dovuta ricorrere ad una lingua morta. Plexus mi piace per la quella x, asse cosmico, e perché da un’idea di insieme organico.

 

 

OUTFIT
Pants: Herringbone Trousers by Boutique, Top Shop; pullover (da lovelorn): H&M; sneaker: Ash; spilla con cuore e frecce: Etro (wunderbar! siamo ai limiti dell’auto celebrazione); mochila: Furla; rouge à lèvres: Rouge dior ultra rouge, 863 ultra femminile; T-shirt: Top Shop; cappotto pelliccia: Malìparmi: cappello: Top Shop

 

https://www.etymonline.com/word/sneaker

http://www.wordreference.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...