Pranzo Pop

Santa Tracy! Santa Aerobica! È un giovedì 1 novembre, corre l’anno 2018 ed io mi prendo tutto il mio dolce tempo. Sii qualcuno con un corpo!

Sudata e piacevolmente stanca, entro in doccia. Viva le docce bollenti infinite! Oggi, viva i punti esclamativi! Abbasso i reggiseni fitness con le coppe removibili, abbasso i profumi che sembrano insetticida, abbasso le metafore dei politici, abbasso i giornalisti che le riprendono.

Musica: Dj Soch “Unknown” Original Mix. Vestizione: ma si! oggi metto il vestito di lana marrone lungo fino al polpaccio, lascito della mia ex vicina di appartamento. Fa tanto primo novembre piovoso da trascorrere in casa. Ma prima le cose prime. Capatina al supermercato per vino e sigarette. Oggi, santi anche Bacco e Tabacco! Mi prendo il mio dolce tempo.

Il mio accompagnatore ha cucinato il pranzo. Chicken Parmesan e patate alla turca.

“Ho preso in considerazione l’idea che con questo vestito ci starebbero bene degli stivali arancioni. Ma l’ho abbandonata subito. Credo di avere un problema con l’arancione. Cioè, è un colore che mi piace, da guardare, o per la grafica pubblicitaria, ma non riesco a vedermelo addosso. Sai quando uscivo con Alessandro, beh, un giorno mi fa vedere tutto orgoglioso dei pantaloni cargo arancioni che aveva appena comprato. Non ho detto niente, ma dopo neanche una settimana ci siamo lasciati” dico io.

“Per i cargo arancioni?” dice lui.

“C’era qualcosa di disturbante quando li indossava, sono stati come un segnale di consapevolezza che non volevo più stare con lui. Al tempo non li metteva nessuno, ora è la stagione del workwear, le giacche catarifrangenti, i pantaloni di quelli che fanno manutenzione stradale, e l’arancione di quelli che lavorano sulle autostrade. Niente, continuano a disturbarmi.” dico io.

“A questi lavoratori hanno tolto il gusto di cambiarsi per il tempo libero.” dice lui.

La ricetta del pollo alla parmigiana gliela ho insegnata io, ma ora la cucina sempre lui, dato che a me cucinare non entusiasma. Stavolta è proprio buona, si sta perfezionando.

“Qualcuno davanti a me nella fila al supermercato ha comprato dei lumini rossi di Padre Pio. Ero lì che li guardavo scorrere alla cassa, e provavo un misto di ripulsa e di fascinazione. Sono talmente Kitsch! mi è venuto da assumere una posa alla Andy Warhol, tutta distaccata e ieratica.” dico io.

“Quello è merchandising per la religione popolare. Un mio professore diceva che la Chiesa detiene il primato di un marketing che dura da 2018 anni. La Apple se lo sognerebbe, benché anche le mele morse hanno dato prova di durare nel tempo.” dice lui.

Gli dico: “guarda questo”

Dr. Frank-n-Furter - Rocky Horror Tim Curry -
Candela votiva con raffigurazione di Tim Curry nei panni di Dr. Frank-n-Furter

 

“Cosa è? Horror Picture Show?” dice lui.

“Si, è l’attore che interpretava Frank-N-Furter. Ma l’attore più pazzesco a interpretare Frank-N-Furter lo vidi in un teatro londinese, portava le giarrettiere, i tacchi alti, aveva i capelli lunghi fino al culo ed era talmente erotico, so hot! Il gruppo scolastico di noi ragazzine era affascinato, come le ragazzine che oggi stravedono per Damiano dei Måneskin. (In effetti quando ha ballato  in tacchi a spillo, il pensiero è andato a Frank-N-Furter, e non solo a me). Ricordo che tra gli spettatori di quel musical del Rocky Horror ce n’erano alcuni che vestivano come i personaggi della storia, e che organizzavano dei party dopo lo spettacolo. Noi eravamo troppo piccoli per partecipare. Però andammo nel vicolo in cui ci avevano detto si affacciavano le finestre dei camerini. Cominciammo a gridare Frank-N-Furter! Frank-N-Furter! Autograph! A kiss! A picture! Riff Raff ci gettò un catino di piscio da sopra!” dico io.

“Hahaha se volevate entrare nello spirito Gothic Horror…vi è piovuto dal cielo!” dice lui.

Mi prende l’abbiocco. Beviamo il caffè.

Prima di addormentarmi sul divano, mi viene in mente che la cosa di me che ha più attratto l’accompagnatore è stata la bocca e il sorriso da Joker. A me di lui gli occhi color ramarro.

Allora, a questo punto della storia siamo bocca color ramarro e occhi con il sorriso da Joker. Sarebbe un bel titolo.

 

OUTFIT
Abito: H Beauty&Youth, farfetch.com; stivali: Redvalentino, mytheresa.com; trench: Glamorous, zalando.com; borsa shopper: amazon.it; calzamaglia strutturata: H&M

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...