Existential Blues

Giorni pattinanti su un lago ghiacciato di sfiga e di tristezza. E ogni tanto, FWWD. FWWD. Fredde folate di solitudine, sia che fossi sola, in buona o cattiva compagnia. BRRR.
Qualcuno ha tirato fuori la parola esistenziale. “Alla base ci sono questioni esistenziali.” Suona come una parola antiquata tra la marea del tritume quotidiano e dell’estemporaneo.
“Guarda che anche la sfiga, analizzandola bene, non esiste. Non dico che ce la portiamo proprio da soli, dico che è un punto di vista parziale, come ogni punto di vista del resto, che non tiene conto di tutti gli elementi, le cause, gli effetti i perché e i per come in ballo.”
Elettrizzante. La sfiga non esiste, controlliamo il controllabile.


Un mattino che riflettevo su come, quando sto bene, giudico, e condanno, chi sta male, come troppo concentrato, rinchiuso nel proprio io, sordo all’esterno, e su come, quando sto male, giudico, e condanno, chi sta bene come concentrato su di sé, sordo all’esterno, illuso sgomitatore, mi scorre davanti questo post su Facebook, di un tizio con cui mi capita di scambiare due chiacchiere in un bar lurido dove lui si insarcofaga sempre quando non è al lavoro e dove io faccio sosta talvolta per comprare le sigarette:


L’hai detto Sergio, questo è parlare chiaro, qua la mano compare.
Quel mattino esco di casa con una camicetta vintage dal piglio barocco, e stivali sparati, alti con il tacco alto- schiaffi in faccia al normcode morboso- la testa pure alta, e lo scudo dell’ODIO TUTTI.

Ma anche mettendoci tutta la buona volontà, mi sono ritrovata a non odiare nessuno, né tra gli sconosciuti che ho incrociato, né tra i conoscenti. Al massimo provavo compassione, o pena.
Probabilmente, a poter scegliere, la maggior parte delle persone avrebbe preferito che provassi odio invece che pena nei loro confronti. La gente odia far pena. A me, a questo punto, è indifferente far pena. Ecco, nemmeno il far pena mi è rimasto da odiare.

Se qualcosa ho compreso delle filosofie orientali, dovrei provare a diventare il lago ghiacciato. Tristezza, Sfiga & Co. sono io. Abolire la differenza tra soggetto e oggetto, osservato e osservatore.
Mi visualizzo come lago. Duro pochi secondi, non mi ci ritrovo nei panni di un lago.
Facciamo invece che sono un Dolychorhynchops, ibernato nelle profondità lacustri, avviluppato in un sarcofago di ghiaccio in attesa del disgelo per risvegliarsi.
Nei panni del plesiosauro ci sto meglio, duro infatti alcuni minuti, giusto quanti me ne servono per sentirmi invadere da una noia tremenda, ancora più insopportabile di Tristezza, Sfiga & Co. (e l’inverno è lungo.)
Allora su, in superficie. Togli gli stivali, metti i pattini. Qualche giretto d’esplorazione. Cazzo c’è solo il lago.
Mi do alle buffonate, a frizzi e lazzi, all’avanspettacolo; sto ancora riscaldandomi. Faccio il pagliaccio, è la pista di un circo, capriole e poi Salto del tre, Toe-loop, Salchow, Flip, Flap, e via in picchiata verso il gran finale con Lutz, Axel, triplo Axel, quadruplo Axel!
Quando fa buio, lancio fuochi d’artificio dal centro del lago della Tristezza. Coreografiche esplosioni di polvere pirica, stronzio, bario, rame e cloruro di rame, in un crescendo di peonie, crisantemi, salici, cascate, palme, anelli. Triplo Axel, quadruplo Axel!
Alzo la testa e dirigo lo sguardo al cielo: gli astri, l’esibizione pirotecnica, strisce e coriandoli che ricadono sul ghiaccio.
Com’erano le folate di solitudine? Boh, non me le ricordo più.

Quand’è che ho visto C’era una volta a…Hollywood? Domenica scorsa, una settimana fa e ancora mi lavora dentro, mi scalda dentro.
Bene, bene. C’è ancora luce, e aria, e bellezza a questo mondo.

Salopette: Mango; dolcevita: Vibolonia Rollneck Vila zalando.it; scarpe: Vivienne Westwood; portacellulare: tuscanyleather.it; piumino: Pepe Jeans, zalando.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...